La spuma bionda e il sommelier

Le più sofisticate tecniche di degustazione applicate da Luca Canapicchi alla popolare bevanda

Sulla costa toscana la bionda che accompagna la classica focaccina con la cecina non è una birra. Bevanda analcolica di origine ottocentesca, la spuma nacque come cugina a buon mercato della cedrata. Secondo il sommelier Canapicchi:

Brillante al colore, di un giallo ambrato acceso con riflessi dorati, la spuma è perfetta per la focaccina perché l’anidride carbonica ne sgrassa l’untuosità. Meno indicata, tuttavia, per la cecina servita da sola che ha bisogno di una bevanda dalla dolcezza meno pronunciata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.