Due vite in gioco

La testimonianza di C., moglie di un ex giocatore d’azzardo

Seduta a un tavolino del bar Lilli, la signora C. è serena mentre racconta di come, due anni fa, le è crollato il mondo addosso.
Il marito di C., un libero professionista piuttosto introverso, per anni si è fatto prestare dai genitori ingenti somme di denaro. Quei soldi erano un aiuto per un nuovo lavoro appena cominciato.
«Ma mio marito era strano, iniziai ad avere dei sospetti. Chiami la madre: mi prospettò un panorama economico disastroso, nel senso che gli aveva prestato delle cifre esorbitanti. La sera quando mio marito tornò, ci sedemmo a tavolino e gli dissi: “Oggi ho parlato con la tua mamma”. E niente, raccontò tutto, che passava le sue giornate a giocare alle slot machine».

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.