Tutti gli uomini di Chimenti

Storia completa della pizza rigirata alla pisana

Nel 1920, Italo Collodi e Costantino Chimenti hanno trent’anni e sono da poco a Pisa a cercare fortuna con il proprio mestiere. Collodi e Chimenti fanno la pizza. Non hanno alle spalle un lungo viaggio. Vengono da una minuscola frazione di Altopascio in provincia di Lucca che si chiama Chimenti. Collodi compra un forno già avviato dalla fine dell’Ottocento, nascosto in un vicolo appena dietro a Borgo Stretto. Alle specialità del forno, cecina e castagnaccio, Collodi aggiunge la pizza. Quel forno si chiama “Il Montino” e Collodi ne mantiene il nome. Costantino Chimenti,  invece, trova un fondo sotto i portici di piazza della Berlina, costruisce un forno a legna e apre una pizzeria. Le dà il suo nome, pizzeria Chimenti. Inizia così la storia della pizza pisana. Ogni pizzeria al taglio di Pisa, oggi, è gestita da allievi o discendenti di quei due ragazzi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.