Turisti per Pisa

2

anno

7

numero

2015

settembre

  • “Turisti per Pisa”

    Riscoprire la città con gli occhi del viaggiatore.
    Per raccontare l’assurdo circuito del turismo mordi e fuggi.
    Per suggerire scorci e itinenari ignoti ai pisani stessi

  • Spy-sa made in Taiwan

    Infiltrati in una comitiva di taiwanesi in visita in Piazza dei Miracoli

  • Il tour dell’anima con i pisani famosi

    Petra Magoni, Tuono Pettinato, Aldo Paradossi e altri, raccontano il luogo che più amano in città

  • «Appena arrivano vanno in bagno»

    Le guide di City Gran Tour raccontano il turismo di massa a Pisa, e il loro modello alternativo

  • Sepolti tra le bancarelle

    Via Cammeo: le più antiche tombe ebraiche di Pisa nascoste dai souvenir

Le edicole in cui trovarlo

Riscoprire la città con gli occhi del viaggiatore. Per raccontare l’assurdo circuito del turismo mordi e fuggi. Per suggerire scorci e itinenari ignoti ai pisani stessi.

Gli articoli:

Pisa not found

Torre a parte, la vera città è nascosta sul web

Un’indagine che parte da un esperimento: cercare “Pisa” su Google, come di certo accade a chi sta organizzando una vacanza in città. Si scopre che nessun museo è citato prima della settima pagina, e che il Parco di San Rossore è persino assente dai risultati. Si scopre che, fra i luoghi suggeriti dal motore di ricerca, l’Arena Garibaldi precede i musei. E che anche l’Internet Festival è snobbato da Internet. Dati che non premiano le strategie di promozione turistica di questa città.

«Appena arrivano vanno in bagno»

Le guide di City Gran Tour raccontano i retroscena del turismo di massa a Pisa, e le loro scelte per un modello alternativo

«In novembre, tutti gli anni, a Miami c’è una specie di convention dove si presentano tutti i tour operator del mondo per vendere pacchetti di viaggio alle grandi compagnie che gestiscono per esempio le crociere. L’evento di Miami è un po’ come una Borsa del turismo. Pisa può salire o scendere, ma difficilmente è prevista come tappa full day. Quasi sempre è prevista come half day o addirittura come photo stop di un’ora». Chiara Celli e Alessandro Bargagna di City Grand Tour, conoscono da vicino le logiche vuote del turismo “lampo”. Per superarle hanno inventato itinerari non convenzionali e percorsi teatralizzati: «Per turisti e non recitiamo le storie di Galilei, Livia Gereschi, Kinzica de’ Sismondi e Trapilicino, unico pirata pisano di cui si abbia notizia».

Spy-sa made in Taiwan

Capire perché, in 143 minuti, se visto da Oriente il Belpaese sembra un’Italia in miniatura.

Un’autentica spy story sotto la Torre. Dal parcheggio dei bus di via Pietrasantina, fino allo shopping selvaggio in zona Duomo, Federico Guerri s’infiltra in una comitiva di turisti taiwanesi. Svela così la cronologia e i meccanismi di una tipica visita “mordi e fuggi” in Piazza dei Miracoli, fatta di metodiche pose fotografiche, stravaganti acquisti e misteriose e prolungate soste a porte chiuse presso ristoranti (in orari non da pasto). Vittima speciale dello spionaggio è una terna papà-mamma-figlio (dal cronista soprannominati Kitano Fantozzi, Signora Pina e Nobita), clamorosamente in linea con lo stereotipo della famiglia orientale di turisti clic, clic-clic, clic-clic-clic.

Quando non c’era Google Maps

Sparsi a Pisa, nascosti da un’impalcatura, o da un albero mai più potato, resistono i pezzi di un involontario museo all’aperto. Nuovi reperti urbani, testimoni dell’epoca in cui il turista pagava in lire, e privo di Internet in tasca seguiva la cartina, o le indicazioni sui muri dei palazzi, per raggiungere i monumenti. Targhe, scritte, illustrazioni: un servizio al viaggiatore fino a un decennio addietro, poi di colpo divenute obsoleto arredo, a tratti comico, della città che cambia (foto di Michela Biagini per Turisti per Pisa).

Il tour dell’anima con i pisani illustri

Sei personaggi noti raccontano il luogo che più amano in città.

C’è piazza Guerrazzi, nell’emozionante amarcord di Aldo Paradossi di 50 Canale. E il tratto di mura antiche dove Roan Johnson portava la sua fidanzata inglese. Il surreale silenzio del Camposanto per Tuono Pettinato. E poi ancora i luoghi dell’anima di Petra Magoni, Silvia Panichi e Maurizio Baglini. Sei interviste con le foto dei posti descritti: un itineario sentimentale di Pisa con delle guide d’eccezione.

La città proibita

Torre e dintorni: nella zona di Pisa più famosa al mondo non entrano i pisani

Seconda Cronaca è edito da Cupressus Srls, via G. Malasoma 24, 56121 Pisa P. IVA: 02192750509 - registrazione tribunale di Pisa nº 12 del 25 novembre 2013