The Talent Sciò!

A Pisa, i fondi comunali per lo spettacolo sono assegnati senza criteri oggettivi.

E così i talenti, saranno famosi?

Resoconto dettagliato delle sovvenzioni date dal Comune nel 2015

e intervista all’assessore comunale alle Cultura Andrea Ferrante

I Gatti Mézzi e il crowdfunding

Sostiene Tommaso Novi, pianista e voce del gruppo:

Puoi essere anche il Mozart del CEP, ma se non ti sai amministrare

rimarrai per sempre al buio

Tuonèide

Estathè alla mano, il fumettista Tuono Pettinato ci confessa:
sono pieno di “pisanitudine”

 

Paolo Cioni

Nella casa dell’attore di “Fino a qui tutto bene” e “I primi della lista”
tra cimeli africani e videogames anni Ottanta

Intanto, a Lucca e Pistoia…

 Capitale della Cultura Italiana 2017:

Pistoia batte Pisa perché mostra progetti realizzabili (e già in corso) 

I maestri del cinema al Lucca Film Festival:

I nostri vicini di casa hanno trasformato un piccolo evento di provincia

in una manifestazione internazionale

Rosario, rocker senza compromessi

Per il glam rock ha rinunciato alla moglie e a un posto fisso.

Ha abitato in sala prove e poi si è trasferito da un fan.

Però, ora, è iniziato il riscatto

Il decano dello show business

Da agente degli artisti, per mezzo secolo Furio Abenaim

ha attraversato il mondo dello spettacolo a Pisa

Qui torre di controllo

Nelle impenetrabili stanze dove si governa il cielo pisano, con gli uomini radar della 46a Brigata Aerea

L’aeroporto Galilei è in realtà solo un’aerostazione. Appena dal gate uscite sul piazzale per raggiungere l’aereo ne siete già fuori. Tutte le strutture adibite alle operazioni di volo: piste, raccordi, radar appartengono allo scalo militare “Arturo dell’Oro”. Inclusa ovviamente, la torre di controllo, il cuore di questa macchina. E così sono stati dei militari ad accompagnarci nel luogo dove altri militari, i controllori di volo, ci hanno spiegato come riescono, 24 ore al giorno, a mettere ordine nei nostri cieli.

Benetton che è nel ventre della balena

Sopra il soffitto del negozio di Corso Italia si nasconde l’ex cinema più grande di Pisa

La boutique è un involucro di cartongesso, ricavato in quella che fu la platea del cinema Italia. Oltre le sottili pareti, giace immutata la storica sala, chiusa dal 1988. Ne abbiamo calpestato la balconata della galleria che adesso dà sul tetto del negozio. Dalla cabina di proiezione, le macchine sono state rimosse, alle pareti però ancora frammenti di pellicola e vecchie locandine. Su un mobile riviste di cinema che si fermano alla fine degli anni Ottanta.

Sopra le Logge di Banchi

In edicola, nelle due pagine centrali del giornale una impressionante foto dei locali che sovrastano le Logge di Banchi: le scaffalature colme di codici antichi del deposito dell’Archivio di Stato.